La Piccoli Diavoli 3ruote ASD Onlus, presenta:

 

ROLLING COLOMBIA

“Storie di resilienza e di Successo”
di Federico Richard Villa

 

Resilienza

/re·si·lièn·za/

Sostantivo femminile

  1. Capacità di un materiale di assorbire un urto senza rompersi.

Sembra la spiegazione più appropriata, in realtà discutibile, perché in noi, uomini e donne di ferro, qualcosa effettivamente si è rotto…

Forse è più adatto il significato che si dà in psicologia.

    2. La capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà.

Si, decisamente!

 

Non avevo certo bisogno di cambiare il continente per capirlo. Mi era già ben chiaro, capiamoci, ma vederla, la resilienza, negli occhi e nella testa di chi, a differenza nostra ha ben poco… Beh, è una cosa che affascina, rincuora, e ci carica. Se non altro ci invita silenziosamente a rivedere il nostro concetto di “situazioni problematiche”.

 

Rolling Cuba, Rolling Vietnam, Rolling Argentina, Rolling Canada… in attesa di Rolling Messico questa è la volta di Rolling Colombia, “Storie di resilienza e di Successo”.

 

“Qual è la vostra soddisfazione, successo più grande, ottenuto nella vostra vita?”. Era questa la domanda che andavo a porre in giro per la Colombia a persone disabili e normodotati, girando il paese in autostop, pullman a lunga percorrenza, passaggi in auto di nuovi amici, talvolta improbabili, così come in ogni mio Rolling, in solitaria.

In solitaria, mezza verità, perché ero in compagnia delle magnifiche risposte ed emozioni che stavo immagazzinando.

La Colombia non è la protagonista in questo viaggio, ma l’affascinante cornice di tante storie di resilienza, dove la prima inizia col viaggio stesso.

 

E ora dimmi:

 

“Qual è il tuo più grande successo? “.

 

 

 

Benvenuti alla mostra di ROLLING COLOMBIA!

 

 

Federico Richard Villa, 35 anni, disabile, affetto da atassia di Friedreich, una malattia neuro-degenerativa che lo ha obbligato all’uso della sedia a rotelle da quando ne aveva 20. Ex atleta di paraciclismo internazionale e assiduo viaggiatore.

 

“Viaggiare è diventato per me non solo un mezzo fine a se stesso, una occasione di riscatto personale, ma un vero e proprio lavoro in ambito sociale: trasformare una semplice passione in un invito aperto a tutti a rivedere il proprio concetto di limite, attraverso tematiche differenti, trattate in ogni viaggio.

 

Ho raccontato/affrontato tanti viaggi e tematiche, attraverso interviste e articoli pubblicati su testate anche nazionali e siti online (Repubblica, Corriere della Sera, Rai News24, etc.), riviste/periodici (Dove, LIFE Asia, Prodigio, etc.) ed ancora mostre, eventi, dibattiti (spazio Europa Roma, scuole, aziende etc.) e social-networks.”

 

  1. ROLLING CUBA 2013 “Il coraggio di affrontare le proprie sfide”

  2. ROLLING VIETNAM 2015 “Le differenze delle persone come risorse non difetti”

  3. ROLLING ARGENTINA 2017 “Bisogna sapersi adattare, per andare avanti”

  4. ROLLING CANADA 2018 “Rolling Cuba, il viaggio continua…”

  5. ROLLING COLOMBIA 2019 “Storie di resilienza e successo”

  6. ROLLING MESSICO 2022 🤞🏻 (work in progress)

 

 

 

“Uno degli incontri che più mi ha colpito è stato quello con

un gruppo di programmatori, tutti disabili.

Il datore di lavoro li ha scelti non perché disabili,

ma perché più disposti a rischiare, di altri programmatori, con cui avesse mai lavorato, viste tutte le difficoltà che hanno dovuto affrontare nella vita come disabili.

Era un po' il fulcro di quello che volevo dimostrare:

vedere la difficoltà delle persone (disabili o meno)

come risorse e non come difetti”.

Federico R. Villa – ROLLING VIETNAM